10.5.09

Seconda tappa da Jesolo a Trieste

Giro, prima volata a Petacchi

Il velocista spezzino brucia allo sprint la maglia rosa Mark Cavendish

L'esultanza di Petacchi (Reuters)
L'esultanza di Petacchi
TRIESTE - Una volata perfetta. Alessandro Petacchi trionfa nella seconda tappa del Giro d'Italia del Centenario, la Jesolo-Trieste di 156 chilometri. Lo spezzino della Lpr ha superato, in uno sprint a ranghi compatti, il britannico Mark Cavendish (Columbia), che resta così in maglia rosa dopo il successo del suo team nella cronosquadre a Lido di Venezia.
LA DEDICA - «Sono tre giorni che sto pensando come fare a batterlo - ha dichiarato Petacchi subito dopo la gara - non avevo ancora mai fatto una volata così testa a testa, sinceramente ho fatto quello che avevo pensato. Cavendish alla fine mi ha stretto la mano, è molto sportivo, mi dice sempre in bocca al lupo, penso che sia un grande campione. Per me è una vittoria importante, la dedico a mio figlio che oggi fa un anno, penso che sia il regalo più bello».

TAPPA - La gara è stata caratterizzata da una lunga fuga di Leonardo Scarselli (Isd), da una brutta caduta del tedesco Matthias Russ (Milram) e da un tentativo a tre all'ultimo passaggio sul Montebello del belga Philippe Gilbert (Silence-Lotto) e degli italiani Filippo Pozzato (Katusha) e Enrico Gasparotto (Lampre-Ngc). Lunedi la terza delle ventuno frazioni, la Grado-Valdobbiadene di 198 chilometri.